L’INFUSO DEL BUONUMORE

Iperico, biancospino e menta: ecco gli ingredienti per una tisana a tutto relax

Da sempre l’iperico è stata definita la pianta che combatte la malinconia, gli stati depressivi e l’inattività dello spirito.iperico

Molti studi, infatti, hanno confermato che alcuni elementi contenuti in questa pianta producono effetti antidepressivi e agiscono positivamente sul sistema nervoso. I manuali di erboristeria definiscono l’iperico un rimedio efficacissimo contro situazione di stress momentanee che, ovviamente, non dipende da fattori più importanti.

Una buona tisana contro lo stress, si prepara associando all’iperico anche il biancospino e la menta, che producono effetti rilassanti e calmanti. Occorrono: 40 g di sommità di iperico, 15 g di fiori di biancospino e 15 g di fiori di melissa. L’infuso va consumato due volte al giorno, preferibilmente alla sera: una tazza dopo la cena e una tazza prima di mettersi a letto.

Annunci

EMICRANIA, A TAVOLA SI COMBATTE COSI’…

Colpisce circa il trenta per cento delle persone. Stress, ansia e tensione sono le principali cause. Ma è ormai accertato che alcuni alimenti possono provocare il disturbo

Otto persone su dieci soffrono di mal di testa. L’emicrania è un disturbo più comune di quanto si creda, colpisce il 20 per cento degli uomini e il 30 per cento delle donne.

In genere il malessere si presenta con forte dolore pulsante su uno o entrambi i lati della testa. L’attacco di emicrania nella gran parte dei casi si avverte al mattino, raggiunge la massima intensità nel giro di un’ora e si può ripete diverse volte nel corso di un mese.

Secondo alcuni studi il mal di testa può essere legato anche a fattori ereditari, infatti, alcune ricerche hanno evidenziato che oltre la metà dei pazienti ha precedenti familiari.emicrania

Tra i fattori che possono scatenare l’emicrania troviamo: ansia, stress e tensione muscolare. Ma è ormai accertato che anche alcuni cibi possono essere responsabili del disturbo. Ecco quali alimenti scegliere e quali evitare. Continua a leggere

L’ORMONE DELLA FAME

Ciccia, pancia e cuscinetti di grasso hanno i giorni contati: un gruppo di ricercatori inglesi sono riusciti a “smascherare” l’ormone che provoca la fame.

La scoperta ha richiesto diversi anni di studi ed è stata sperimentata prima su cavie animale e successivamente su alcuni volontari.

Individuato come stimolare l’appetito, non resta che capire come inibirlo. La caccia è aperta.

Oggi, purtroppo, i prodotti realmente efficaci contro la fame sono pochissimi, le illusioni tante. Speriamo che questa sia la volta buona per debellare un problema che affligge migliaia di persone.

OPERAZIONE SILHOUETTE

Dieta: occhio ai cibi giusti. La scelta  degli alimenti va fatta non solo in base al loro apporto calorico, ma soprattutto  rispetto alla qualità nutrizionale.

Nella bella stagione il fisico diventa protagonista: quindi, oltre allo sport, alle cure estetiche non si deve trascurare l’aspetto legato all’alimentazione.

Per perdere alcuni chili di troppo e conquistare una bella silhouette non è  necessario fare grandi rinunce, ma solo piccoli sacrifici. Seguire un regime alimentare che mira a farci perdere qualche chiletto di troppo, non è un sacrificio terribile, bensì un modo per prenderci cura di noi stessi. La dieta va affrontata con uno stato d’animo positivo e con la convinzione che in questo modo il corpo ne guadagnerà in bellezza. Pensare di perdere sette chili in sette giorni è certamente un errore: un dimagrimento troppo rapido farà risalire altrettanto in fretta l’ago della bilancia.silhouette

La scelta dei cibi va fatta non solo in base al loro apporto calorico, ma soprattutto rispetto alla qualità nutrizionale, quindi senza trascurare il contenuto di vitamine, sali minerali e proteine: elementi indispensabili sia per il corretto funzionamento dell’organismo, sia perché sono utili per avere una bella pelle, capelli più forti, muscoli tonici e un gran benessere interiore. Anche se il primo giorno di dieta sarà duro da sostenere, non bisogna scoraggiarsi perché in pochi giorni il nostro organismo si abituerà facilmente al nuovo tipo di alimentazione. Continua a leggere

Progetto ‘Vita & Lavoro’ dell’AUSL di Ferrara

Fondo di 70 mila euro, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri,
Dipartimento per le Politiche della famiglia

Ferrara, 24 Luglio 2009.  Importante riconoscimento della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le politiche della famiglia all’Azienda Sanitaria Locale di Ferrara come organizzazione “family friendly, amica delle famiglie”.famiglia
Nei giorni scorsi, infatti, la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le politiche  della famiglia ha reso noto i risultati che riconoscono all’AUSL Ferrara un fondo di 70 mila €uro per “Vita & Lavoro”, un progetto che sperimenta azioni mirate ai dipendenti e loro famiglie nell’arco di due anni.
Il coordinamento del Progetto Vita & Lavoro è in capo alla Presidenza dei Comitati Aziendali Pari Opportunità e Mobbing, con l’importante sostegno delle Consigliere di Parità provinciali, regionali e dei sindacati dell’Azienda, sarà possibile seguire le attività del progetto su  http://www.ausl.fe.it
L’AUSL di Ferrara, avvalendosi dei Comitati Aziendali Pari Opportunità, per prevenire diseguaglianze  e disagio lavorativo, da tempo, ha, infatti, avviato azioni dedicate ai dipendenti per conciliare tempi ed esigenze della vita famigliare con quelle del lavoro.
L’intento è quello di allinearsi alle esperienze più qualificate delle family friendly organization, organizzazioni amiche della famiglia.
Forte di quest’esperienza AUSL Ferrara, ha, quindi, partecipato al bando ministeriale (L.s. 53/00 art. 9, scadenza 10 giugno 2008) con il progetto Vita & Lavoro per azioni di accompagnamento del personale al rientro dalla maternità, di telelavoro, di formazione, con indagini, ricerche, condivisione interna e pubblica dei risultati che prevedono il coinvolgimento degli oltre 3.200 dipendenti.

Continua a leggere

MANI SANE E BELLE

Il segreto per averle sempre morbide e giovani sta nella giusta alimentazione.
Vitamine e sali minerali, i principali alleati

lemaniA tutte le età è bello avere mani curate: pelle morbida e unghie, corte o lunghe, perfettamente limate (mai rosicchiate!). Purtroppo spesso sono le parti del nostro corpo più trascurate e più vulnerabili, soggette ai danni causati dal freddo, dall’uso dei detersivi e altri prodotti dannosi per la pelle.
Le mani sono una parte del corpo che svolgono un ruolo importante nelle relazioni. Sono un elemento di primo piano nella sfera sociale e personale per l’uso che se ne fa nei gesti, nella manipolazione di oggetti e nel contatto con gli altri. Esse giocano anche un ruolo non trascurabile nell’attrazione fisica tra le persone. E perciò è bene salvaguardare la loro bellezza e salute.
Un’attenzione particolare va rivolta alla pelle delle mani, particolarmente vulnerabile. Spesso a causa di agenti chimici o atmosferici questa si screpola e si irrita. Tali inconvenienti, se non curati per tempo, possono, a lungo andare, causare di fastidiose dermatiti. Continua a leggere

ERBE PER RINNOVARSI

Ha proprietà aromatizzanti, stimolanti, digestive, emollienti e depurative, la Veronica è una pianta che si trova comune in tutta Italia.
E’ ottima nella cura depuratrice anche d’estate. Per uso esterno viene utilizzata in caso di afte, gengiviti e stomatiti.
Le parti fiorite si raccolgono nei mesi di giugno e luglio, recidendole alla base ed eliminando gli eventuali pezzi di fusto. Vengono essiccate all’ombra o al sole ma riparata tra due fogli di carta, rimuovendola frequentemente. Si conservano in recipienti di vetro. veronica
Un infuso depurativo si prepara lasciando in infusione, per dieci minuti, 12 grammi di sommità fiorite di Veronica in una tazza d’acqua bollente. Si filtra e si beve dopo i pasti e dopo cena, dolcificando a piacere.