LA SALUTE NEL BICCHIERE

Bere è importante. Per il benessere dell’organismo è indispensabile fornire la giusta quantità di liquidi

L’acqua non nutre e non dà calorie, ma è un elemento indispensabile per la salute del nostro organismo, perché circolando attraverso il corpo, trascina con sé le sostanze utili per la salute e le fa giungere fino alle zone più lontane, nello stesso tempo, porta fuori dall’organismo le scorie che ha prodotto. E’ per questo che ogni giorno, è importante assicurare all’organismo un sufficiente apporto idrico.

Camminare, correre, praticare un qualsiasi sport, naturalmente comporta uno sforzo fisico, il sudore aumenta ed eccoci a gola secca. Spesso plachiamo la voglia di bere con bevande freddissime.

Ma l’acqua ghiaccia aiuta davvero a dissetarci?

Continua a leggere

CATTIVI ODORI E INQUINAMENTO SI COMBATTONO COSI’…

La natura ci dà una mano anche contro i cattivi odori e l’inquinamento. Un rimedio molto valido per mascherare le esalazioni sgradevoli è quello di piantare nel giardino le specie profumate tipo: gerani odorosi, lavanda, caprifoglio, nicotiana, osmanto. Per piccoli balconi scegliere piante annuali e biennali come: centaurea, primula, reseda, scabiosa.

Un valido sistema per combattere i cattivi odori consiste nel filtrarli. Allo scopo sono utili tutte quelle piante che agiscono da filtro, ossia quelle che traspirano molto e rilasciano umidità. Ortensia, azalea, rododendri e pieris sono le specie più idonee ad assolvere questo prezioso compito.

Se, invece, si vuole contrastare i dannosi effetti dell’inquinamento, è necessario scegliere particolari tipi di piante. In senso generale, tutte riescono a smaltire l’anidride carbonica, ma alcune sono in grado di assorbire molte sostanze nocive presenti in città. Per questo scopo, all’interno dell’abitazione, soprattutto per eliminare le scorie di nicotina, vanno bene: il ficus, la dracena e la beaucarnea, più comunemente chiamata pianta mangiafumo. Contro benzene e formaldeide, prediligere: il filodendro, il tronchetto della felicità e l’aloe. Mentre, l’ibisco e il clorofito sono ideali per creare ambienti ben ossigenati.

All’esterno, l’inquinamento si combatte con le piante a foglia caduca perché, la caduta delle foglie, spazza via, ogni anno, le sostanze tossiche accumulate. Gli arbusti antinquinamento più indicati sono soprattutto il lillà e la spirea. Tra le specie sempreverdi: l’aucuba, l’escallonia e l’osmanto.

LE PIANTE CHE DIFENDONO DAI RUMORI

Agrifoglio, lauro e pittosporo creano le migliori “barriere naturali”. Le specie sempreverdi svolgono il loro prezioso compito anche d’inverno

Lo sapevate che alcune piante possono aiutarci a creare barriere naturali contro i rumori? Si tratta di arbusti sempreverdi che “funzionano” anche d’inverno. Lo “schermo vede” antirumore svolge la sua funzione protettiva a seconda delle onde sonore. I rumori che si propagano per linea retta e rimbalzano sopra le superfici, si attutiscono con una cortina di piante che assorbono in parte il frastuono. Allo scopo, le piante più indicate sono l’agrifoglio, il pittosporo e tutte le specie sempreverdi.  Per contrastare i rumori più fastidiosi, come quelli prodotti dal traffico cittadino, servono arbusti molto folti, dalle foglie piccole, con rami sottili e compatti. In questo caso vanno bene le specie come: il bambù, il ligustro, il viburno. Mentre, per attutire quelli più acuti, prediligere piante con foglie grandi e carnose del tipo: lauro, osmanto ecc.

QUANDO A PUNGERE E’ UNA MEDUSA

Durante una bella nuotata al mare può capitare di fare un incontro ravvicinato con qualche medusa di passaggio che spesso causa un bel po’ di fastidi. Nel momento in cui la medusa sfiora la pelle dell’uomo, le sue cellule emettono un veleno che determina una forte sensazione di bruciore.MEDUSA In questi casi è necessario agire con tempestività sciacquando l’area dolente solo con acqua salata. Poi bisogna distribuire dell’alcol, o qualsiasi altro alcolico che si ha sottomano, sulla zona interessata. Anche l’ammoniaca è efficace,  oppure l’aceto  che sarebbe meglio averne una piccola bottiglietta nella borsa della spiaggia.

ERBE & SPEZIE PER STARE BENE

Erbe e spezie si rivelano particolarmente preziose per la salute, soprattutto seSpezie utilizzate sapientemente e nelle giuste dosi.

Molte di esse sono ricche di bioflavonoidi, sostanze amiche delle cellule. Via libera dunque a rosmarino, salvia e origano che, tra l’altro rendono i piatti più saporiti e ricchi di profumi.