LA PIZZA, E’ BUONA E NUTRIENTE

Margherita, marinara, quattro stagioni e in mille altri gusti: è il piatto
made in Italy più amato nel mondo e in più fa bene.

E’ un piatto molto nutriente, rappresenta una buona fonte di glucidi e modesto è il suo contenuto di lipidi. La pizza ha un significativo apporto calorico, soprattutto se vengono aggiunti formaggi o salumi vari. Il suo valore nutritivo varia in base agli ingredienti adoperati per la farcitura.
E’ la specialità che ha raggiunto il record dei consumi. Si mangia volentieri sia d’estate sia d’inverno, è un pretesto per trascorrere una serata con gli amici, è un modo veloce per cenare in famiglia. Insomma la pizza è buonissima e piace proprio a tutti. E, tra l’altro, è un alimento molto nutriente, genuino, ideale ad ogni età.
Con le acciughe, al filetto di pomodoro, con funghi e prosciutto e in mille altri modi, la pizza è senza dubbio la specialità made in Italy più amata nel mondo. Continua a leggere

Annunci

La dieta della giovinezza

Cereali integrali, pesce e verdure per contrastare i danni del tempo. Un’alimentazione ricca di sali minerali e antiossidanti aiuta a prevenire e ritardare la formazione delle rughe.

La formazione delle rughe si previene anche a tavola. Per mantenere la pelle giovane e sana è fondamentale assicurare al nostro organismo un buon apporto di antiossidanti, sostanze che agiscono contro le degenerazioni cellulari causate dai radicali liberi, cioè le molecole responsabili dei processi di invecchiamento. Continua a leggere

PIACEVOLMENTE …EXTRAVERGINE

E’ il simbolo della dieta mediterranea. Una fonte d’energia preziosa per il benessere fisico

Anche se è considerato un alimento molto calorico, l’olio d’oliva è indispensabile per il nostro organismo poiché fornisce elementi necessari per la vita delle cellule, per lo sviluppo celebrale e favorisce l’assorbimento delle vitamine liposolubili (A, D, E e K).

E’, inoltre, la principale fonte di vitamina F ed

apporta una discreta quantità di vitamine A ed E.

L’olio è un prodotto di origine vegetale in cui sono presenti grassi al 100%. Ma, anche se è una sostanza molto grassa, non va assolutamente eliminata dalla dieta, il suo consumo deve essere ridotto eventualmente si vuole dimagrire.

UNA GRANDE VARIETA’ DI SAPORI

Le diverse varietà di oli si ottengono attraverso differenti procedimenti di lavorazione. L’extravergine e il vergine si ricava dalla spremitura meccanica delle olive, senza trattamenti chimici.

L’olio extravergine ha una grande varietà di sapori, che dipendono dalla zona di coltivazione dell’olivo: c’è il tipo delicato, di gusto leggero e dolce, adatto alla cottura, alla preparazione di salse, oppure per condire verdure lesse o insalate verdi; quello saporito, fruttato, che si sposa bene con i legumi, ottimo da utilizzare a crudo per condire zuppe, minestroni, pasta e fagioli.

La durata di conservazione dell’olio è di circa tre anni, grazie al grande contenuto di vitamine antiossidanti utili anche a proteggere dall’invecchiamento. E’ buona regola riporlo in un luogo fresco preferibilmente al buio.

Per la cottura è indispensabile scegliere un grasso capace di mantenere una certa stabilità poiché, superata una data temperatura, la struttura chimica dei grassi si altera.

Continua a leggere

UN GRAPPOLO DI BUONUMORE

Con l’uva ritorna il sorriso: è un frutto ricco di flavonoidi, le sostanze che oltre a proteggere le arterie, aiutano a contrastare la depressione

Oltre ad essere utilizzata per molte interpretazioni gastronomiche, l’uva ha notevoli virtù salutari. Non ultima quella di alleviare uno dei malanni più diffusi di questi tempi, la depressione. Almeno così sostiene un recente studio condotto da una équipe di ricercatori americani, che mette l’uva, assieme alla pastasciutta, ai latticini e al cioccolato, al primo posto tra gli alimenti che tirano su il morale.

L’uva è il frutto di una pianta, Vitis vinifera, coltivata originariamente in Asia e da qui diffusasi in tutte le regioni mediterranee. Viene mangiata fin dalla preistoria ed è il frutto coltivato più importante del mondo. Ci sono tre qualità principali di uva: quella americana, gli ibridi e quella europea. Quest’ultima costituisce il 95 per cento dell’uva mondiale, è versatile e può essere adoperata come uva da tavola, per le uvette e per fare il vino.

La maggior parte della produzione di uva è destinata alla preparazione del vino. Solo una piccola parte è costituita da uva da tavola, in altre parole da qualità coltivate esclusivamente per questo scopo.

Gli ibridi sono incroci fra l’uva europea e nordamericana e vengono usati soprattutto per la produzione del vino.

Continua a leggere

CARCIOFI, UNA FONTE DI VIRTU’

Storia, ricetta e proprietà salutari degli ortaggi più apprezzati dagli italiani

E’ certamente uno degli ortaggi più popolari e più apprezzati, il carciofo ha fatto la sua comparsa sulle tavole europee nel XVI secolo, gli erano attribuite proprietà farmacologiche ed afrodisiache. E’ una pianta perenne adoperata soprattutto nell’Europa meridionale, con rizoma sotterraneo, fusto eretto e fiori azzurro-violacei riuniti in infiorescenze protette da brattee spinose o no. La parte carnosa della brattea, ossia l’infiorescenza, viene consumata come cibo, allo stato di incompleta maturità, cruda in insalata o cotta in diversi modi.

Svariate sono le qualità di carciofi che si coltivano: alcune con le spine, alcune senza, ed una varietà di piccola taglia ideale per la conservazione in barattolo.

UN “FIORE” DI BENESSERE

I carciofi sono i fiori più mangiati dagli italiani, si, perché si tratta di fiori, anzi di boccioli dai teneri e gustosi petali. Rappresentano un alimento rinfrescante e stimolante dell’appetito. Contengono vitamina A, B, fosforo e ferro. Sono indicati per gli anemici e per i diabetici.

Sono ricchi di una sostanza, la cinarina, che possiede attività diuretica e stimolatrice della secrezione biliare.

Il carciofo è inoltre un ottimo concentrato di potassio e di fibra alimentare. Continua a leggere

IL LIMONE, UN AGRUME TUTTOFARE

Il succo è ideale per rendere più  gustosi alcuni piatti e con le bucce si preparano fragranti liquori. E’ un frutto che possiede molte qualità, dissetante, cosmetico e disinfettante.

Oltre ad essere adoperato per rendere più appetitosi alcuni piatti e per preparare gustosi e fragranti liquori, il limone è utilissimo anche per curare diversi disturbi. E’ un agrume che si apprezza soprattutto per il suo elevato contenuto di vitamina C ma è anche ricco di saccarosio, citrato di calcio, acido malico, acido citrico e potassio.

E’ inoltre un buon antidoto contro la cattiva digestione, abbassa la pressione, aiuta la circolazione favorisce la secrezione della bile.

Il limone possiede ancora molte altre qualità dissetante, cosmetico, disinfettante.

Nella parte bianca e spugnosa della buccia si trova concentrata una sostanza, limonene, che sembra estremamente promettente come agente anticancro.

Dal punto di vista culinario, il limone trova impiego nelle più svariati interpretazioni gastronomiche, dalle ricette a base di pesce, a quelle di carne o di frutta. Viene venduto sul mercato tutto l’anno e in più ha il vantaggio di essere a buon mercato. Continua a leggere

La giusta alimentazione per lo studente

Più carboidrati nelle prime ore della giornata e maggiori proteine di sera. Pesce, latticini e uova per tenere viva l’attività di memorizzazione

Secondo i dietologi, uno studente è ben nutrito se consuma cinque pasti al giorno: colazione, spuntino a metà mattina, pranzo, merenda e cena.
Una corretta alimentazione prevede soprattutto carboidrati nelle prime ore della giornata e più proteine di pomeriggio e la sera. I carboidrati sono una fonte di energia e quindi necessari per affrontare la giornata.
Oltre alla tazza di latte, la colazione del mattino deve essere arricchita con biscotti, marmellata o miele. In questo modo, l’organismo riceve l’energia indispensabile per l’attività celebrale.
Continua a leggere