CUCINA SANA E GUSTOSA: LA ZUCCA

Il Sapore della Natura

In autunno si arricchisce di sali minerali e vitamine, raggiungendo il sapore migliore.

E’ un ortaggio buonissimo, fa bene ed è l’ingrediente di tante prelibate ricette

Saporita e ricca di benessere, la zucca è un vero mix di vitamine e sali minerali e in più ha il vantaggio di essere poco calorica.

La zucca è il frutto di alcune piante erbacee appartenenti alla famiglia delle Cucurbitacee. E’ originaria dell’America centrale e si è diffusa nel Nord e nel Sud America. Successivamente è stata portata in Europa e in Asia. Oggi, i principali produttori di zucche sono Cina, Egitto, Romania e Turchia.Zucca

La coltivazione di questo buonissimo e benefico ortaggio riguarda tre specie: la Cucurbita pepo, denominata anche zucchina, la Cucurbita maxima, di dimensioni notevoli e la Cucurbita moschata, di dimensioni più ridotte. Più comunemente la suddivisione delle diverse varietà viene fatta in base a due categorie principali: zucchine (estive) e zucche gialle invernali. Si raccolgono quando sono ben mature e si conservano, durante i mesi freddi, in locali freschi, ma non umidi.

Continua a leggere

Annunci

L’infuso di tiglio per chi soffre di mal di testa

Originario dall’Inghilterra, il tiglio oggi cresce in tutta Europa e talvolta lo si può trovare persino in Australia e nell’America del nord. Oltre ad essere una bellissima pianta ornamentale, il tiglio e ricco di preziose qualità: le foglie e i fiori vengono adoperati sia per scopi terapeutici sia nel campo della cosmesi e della gastronomia. Il tiglio haMalditesta notevoli proprietà antispasmodiche, è un calmante ed aiuta a conciliare il sonno. L’infuso preparato con un cucchiaio di fiori freschi per ogni tazza di acqua bollente, è ottimo per lenire i mal di testa causati dalla stanchezza.

Il suo delicato aroma, conferisce sapore alle insalate, mentre un composto preparato con le foglie di lattuga, prezzemolo, foglie di tiglio fresche, olio, aceto e sale è il contorno ideale per accompagnare formaggi e carne fredda.

SE LA PELLE E’ FRAGILE

I cambiamenti di stagione spesso inaridiscono l’epidermide. Ecco come proteggerla

Di fronte all’aggressione provocata dai cambiamenti atmosferici la nostra pelle diventa più fragile: assume un aspetto arido, si screpola facilmente, perde la sua naturale freschezza. L’epidermide che soffre di couperose, i cui vasi sanguigni sono certamente più delicati, è, forse, la vittima preferita dai mutamenti di stagione.PelleFragile Vediamo in cosa consiste questo tipo di inestetismo: si tratta di una dilatazione dei capillari degli zigomi, seguita da un arresto della circolazione sanguigna. Il sangue, che si rapprende nei piccoli vasi là dove la pelle è particolarmente sottile, forma una rete di minuscole venuzze rosse. Ogni volta che

la cute viene sottoposta ad uno sbalzo di temperatura, la parete dei capillari subisce una pressione.

Occorre dunque proteggere l’epidermide con apposite creme che addolciscono e decongestionano la pelle sollecitando e riattivando la circolazione periferica, salvaguardando i piccoli vasi dal fenomeno della permeabilità e della conseguente fragilità.

Continua a leggere